sabato 3 settembre 2016

REVIEW #11: Emma Braccani "Perché io non posso"!

Ciao a tutti, oggi sono qui per recensirvi Emma Braccani "Perché io non posso" di Giulia Bacchetta, ma iniziamo subito! ^^

●COPERTINA:


●TITOLO: Emma Braccani "Perché io non posso"
●AUTORE: Giulia Bacchetta
DOVE ACQUISTARLO: Amazon
●PREZZO: 4,99€
●FORMATO: eBook
●PAGINE: 300
●GENERE: Young Adult
●CASA EDITRICE: Self-publishing
●TRAMA: «Emma, perché pensi che nella vita ci sia per forza una spiegazione a tutto?» chiese curiosa Eleonora alla sua migliore amica. “Riserva la metà di te stessa per combattere contro ogni tipo di imposizione, violenza, plagio, corruzione, dogma, odio, rabbia.” Un’infanzia infelice, seguita da un’adolescenza piena di ansietà e dubbi. Un continuo difendersi dalla figura paterna, e poi psicologi, giudici, avvocati, assistenti sociali, complotti, una realtà al limite, tormentata da incubi e dall’abbandono di familiari e amici. Tutto questo porterà Emma Braccani, quattordicenne timida e riservata, ma dotata di uno spiccato spirito critico, ad un’inconsapevole e disperata analisi del comportamento umano, attraverso gli strumenti che le offriranno i suoi studi e le sue letture. Un diario segreto, fedele compagno a cui affidare i pensieri più riposti  e sul quale dare spazio ai propri ragionamenti. E l'amore? Ci sarà per lei? Un solo destino, e tanti perché. Questa è la storia di Emma Braccani che soltanto alla fine potrà essere giudicata. «Sei debole Emma. Non ti conviene metterti contro di me» la minacciò suo padre prima di chiudere il telefono. «A te non conviene perdere una figlia come me.»  
●RECENSIONE: Questo libro è stato una sorpresa sotto tutti i punti di vista, non sono solita a leggere a leggere libri di autori italiani scritti così bene!
Inizialmente ci troviamo con un flashback nel 1970 dove Roberto vive con la sua famiglia. Successivamente ci troviamo nel 2005, dove Roberto è cresciuto e ha una moglie, Rosa, e due figlie Emma e Marta. Da qui seguiremo il percorso di Emma, la nostra protagonista, carico di problemi a causa dell'atteggiamento violento del padre.
La storia di Emma è una di quelle che ti conquista subito, una di quelle che ti emozionano e ti colpiscono. L'ho amata dall'inizio alla fine e alcuni eventi proprio non me li aspettavo! Alcuni momenti mi lasciavano talmente con il fiato sospeso che dovevo fermarmi un secondo per prendere un bel respiro. In alcuni capitoli c'erano anche dei piccoli pezzi del diario di Emma che mi hanno aiutato a capirla e a immergermi meglio nella storia. L'unica cosa che mi ha lasciato un po' così è stato il finale aperto, CIOÈ IO DEVO SAPERE COSA SUCCEDE DOPO.
Mi sono affezionata molto al personaggio di Emma, che nonostante abbia solo quattordici anni, è più matura e intelligente di alcuni adulti. Il punto forte della storia, secondo me, è proprio Emma, un personaggio che non mi aspettavo potesse essere così forte e combattivo. A dirvela tutta, però, i personaggi che mi hanno colpito di più sono stati gli assistenti sociali, gli psicologi e via dicendo: come diamine si fa a restare indifferenti davanti ad un "padre" violento con le proprie figlie e la propria moglie? Il loro atteggiamento mi ha fatto arrabbiare tantissimo, ma quello che mi ha fatto arrabbiare di più è stato Roberto. Farebbe qualsiasi cosa pur di uscirne vincitore e rendere la vita più complicata a Marta, Rosa ed Emma. Invece ho amato alla follia Filippo, tiene un sacco ad Emma e probabilmente è l'unico che si è accorto che qualcosa in lei non andava. Poi vabbè è così tenero e dolcino asjdjkd aw (ok basta). Un personaggio che ammiro per la sua forza è Marta, che è molto spesso oggetto di violenza da parte del padre, ma cade e si rialza più forte e determinata di prima. Ahimè, forse quella che mi è piaciuta di meno è stata Rosa, l'ho vista debole e incapace di reagire la maggior parte delle volte, anche se, una buona parte delle donne nella sua stessa situazione ha lo stesso comportamento, per cui non me la sento di giudicarla, anche perché è una situazione molto complicata quella della famiglia Braccani e la forza che ha avuto per denunciare suo marito è una cosa positiva.
A parte questo, il libro mi ha lasciato tanto e non ringrazierò mai abbastanza l'autrice, Giulia, per avermi dato la possibilità di leggere questo fantastico romanzo. <3
●VALUTAZIONE: 4,5/5

Questa recensione è finita, spero che vi sia piaciuta, a presto !! ^^

3 commenti:

  1. Sono davvero molto contenta che il libro ti abbia lasciato così tanto! Non lo avrei mai pensato! Grazie per la bellissima recensione ma sopratutto per aver concesso un'occasione alla storia di Emma. A questo punto non mi rimane che darti "l'appuntamento" al prossimo anno, con il continuo di Emma Braccani. Grazie ancora, un bacio grande,
    Giulia.

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Grazie mille! Ho visto il commento solo ora scusami ^^

      Elimina